Arrestato nel Veronese un giovane nomade: cercava di derubare le Slot in un Bar

slot-scassinateNomade 19enne arrestato nella casa popolare dove viveva con il padre, ere stato tra gli autori della spaccata in un Bar del Veronese. Giovanissimo ma già con una fedina penale lunga, per lui niente domiciliari. O meglio non questa volta.

Come detto, a 19 anni aveva già molti precedenti, per questo ieri il giovane nomade residente nelle case popolari Veronesi, è stato arrestato dopo che il giudice ha deciso la revoca dei domiciliari.

Lo scorso febbraio, assieme a due complici, il giovane era stato sorpreso dai carabinieri mentre tentava di derubare le slot machine di un Bar del Centro, tra cui le sue “vittime” preferite, la Slot Book Of Ra e la Fowl Play Gold. 2 Slot che lui stesso ha dichiarato di amare e che giocava di giorno e tentava di derubare di notte…

La spaccata era terminata con l’arrivo degli uomini dell’arma intervenuti tempestivamente dopo il suono dell’allarme.

Processato per direttissima il nomade aveva ottenuto i domiciliari.

Come riportato da il Giornale di Città, il tribunale dei minori ha dato ordine di procedere all’arresto. Il ragazzo ora dovrà scontare 3 anni in prigione.

Lascia un commento